Crea sito

Accettarsi, avere compassione di sé, coltivare la pace

9 luglio 2009

thich_nhat_hanh1Lo sceicco al-Busti scrisse una lettera piena di contumelie al sufi Gialal al-Din Rumi : “sei un figlio di puttana, un rinnegato, un senza Dio, immerso nei peccati fino agli occhi, ipocrita e bugiardo”. Giaial al-Din gli rispose: ” ti ringrazio per questo tuo giudizio, che – lo sa Iddio Altissimo, che sia sempre benedetto – corrisponde effettivamente alla mia natura. L’Altissimo mi ha fatto così ed io non posso che esercitare la pazienza e la compassione per riuscire ad accettarmi. Spero che anche tu riesca a sopportarmi, e mi appello alla tua misericordia e alla tua preghiera”. Quando lo sceicco ricevette questa risposta, si diede alla vita errante, e nessuno sa dove sia andato a finire.

Se potete ricevere una brutta notizia rimanendo tranquillamente seduti,
se potete subire un rovescio finanziario senza piangervi addosso,
se, venendo a sapere che una  coppia di amici ha fatto un viaggio fantastico, non provate nemmeno una punta di invidia,
se, subendo uno sgarbo dall’amico più caro, non vi offendete e non provate rancore,
e, al termine di una giornata contrastata, riuscite a prender sonno senza una pillola …
… probabilmente siete un cane.

 untitledmaoatcauyy4oucazi4krsca4vvgi7cao19bfrcazt3317cact3u0gcalyodrccaz8bx2acavnycs2cas19zqmcaif3kgsca20xiotcalu3v0zca5xtgi9cazaxk2ecaejize2can5jbhacae6defdamore51amoreq1marchio20pace1

L’arte del cammino e della pace
Thich Nhat Hanh
delicious | digg | reddit | facebook | technorati | stumbleupon | savetheurl

Filed under: pensiamoci

Tag:, , , , , ,

Lascia un commento

, (Hidden)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TrackBack URL  |  RSS feed for comments on this post.