Crea sito

Psicoterapia adleriana – VII puntata: origine del sentimento di inferiorità – 1) epoca di insorgenza

14 giugno 2010

Fin dai primi mesi di vita il bambino reagisce agli stimoli ambientali approntando meccanismi di difesa, che talvolta assumono carattere ipercompensatorio o anomalo, quindi nevrotico. Ciò non comporta necessariamente il permanere della nevrosi; la psiche del bambino è molto duttile e quindi, in base alla qualità delle esperienze vissute, vi possono essiere sviluppi di ogni tipo: i sintomi si possono aggravare oppure al contrarioattenuarsi e scomparire.

Le psiconevrosi degli adulti hanno origini composite che si diramano in un ampio arco di tempo e non si possono mai ricondurre ad un singolo episodio.

Ciò premesso, si può affermare che:

  1. le ferite psicologiche maturate nella cerchia familiare più ristretta hanno prevalentemente origine nella prima infanzia
  2. nell’età scolare e adolescenza scaturiscono i traumi maturati dai primi rapporti extra-familiari e pongono le basi per il futuro comportamento affettivo-sessuale
  3. la maturità comporta reazioni all’attività professionale ed alla esperienza sessuale più compiuta

Gli avvenimenti che si producono in ogni età possono indurre mutamenti negativi o anche positivi (ad es. la psicoterapia può determinare evoluzioni positive fino alla risoluzione completa del problema nevrotico) . Il declino senile rende peraltro sempre minori le prospettive di recupero.

altri articoli sulla psicologia adleriana

delicious | digg | reddit | facebook | technorati | stumbleupon | savetheurl

Filed under: alfred adler,psicologia

Tag:, , , ,

Lascia un commento

, (Hidden)

*

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TrackBack URL  |  RSS feed for comments on this post.


Studio Medico-Psicologico - Sanremo
Psicologi Imperia