Crea sito

I DODICI STADI DELLA PSICOLOGIA ADLERIANA CLASSICA

7 aprile 2009

alfred-adler1La psicologia adleriana classica è caratterizzata da uno stile di trattamento diplomatico, caldo, empatico e socratico. Questo clima incarna le qualità di rispetto e parità necessarie per costruire una autentica relazione cooperativa.

Un’intera psicoterapia può essere suddivisa come se vi fossero dodici stadi progressivi.

Questi stadi possono essere considerati delle istruzioni guida e non devono essere interpretate come una sistematica procedura.

La psicoterapia è un’arte che deve essere praticata con creatività.

La migliore strategia terapeutica è per lo più un’invenzione unica per il cliente individuale.

  • 1. EMPATIA E RELAZIONE

Stabilire una relazione terapeutica empatica e cooperativa. Offerta di aiuto, rassicurazione, incoraggiamento.

  • 2. INFORMAZIONE

Raccogliere in modo non strutturato informazioni di rilievo. Dettagli del problema attuale visione d’insieme del funzionamento generale. Esplorazione della situazione della prima infanzia, ricordi, sogni.

  • 3. CHIARIFICAZIONE

Chiarire, attraverso un procedimento socratico, i pensieri indefiniti. Valutazione delle conseguenze delle idee e del comportamento. Correzione delle idee errate su sé e sugli altri.

  • 4. INCORAGGIAMENTO

Incoraggiare il pensiero ed il comportamento in una nuova direzione. Incominciare a muoversi in una nuova direzione, fuori del proprio stile di vita. Chiarire le sensazioni intorno allo sforzo ed ai risultati.

  • 5. INTERPRETAZIONE E RICONOSCIMENTO

Interpretare i sentimenti di inferiorità, lo stile di vita, e le mete fittizie o di superiorità. Identificazione di ciò che deve essere evitato nello sviluppo. Integrare l’ordine di nascita, i primi ricordi e i sogni.

  • 6. CONSAPEVOLEZZA

Rafforzare nel cliente l’auto consapevolezza dello stile di vita e le sensazioni rispetto ai nuovi successi. Il cliente sa cosa deve fare, ma può sentirsi bloccato.

  • 7. SVOLTA EMOZIONALE

Quando necessario, promuovere la svolta emozionale con “esperienze mancanti” che correggono influenze negative passate o presenti. Uso del gioco dei ruoli, dell’immaginazione guidata, e dei gruppi dinamici.

  • 8. AGIRE DIVERSAMENTE

Convertire la presa di coscienza in una diversa attitudine. Sperimentare le idee teoriche con azioni concrete. Confrontare il nuovo ed il vecchio comportamento.

  • 9. RINFORZO

Incoraggiare tutti i nuovi movimenti verso un significativo cambiamento. Conferma dei positivi risultati e sentimenti. Valutazione dei progressi e del nuovo coraggio.

  • 10. INTERESSI SOCIALI

Utilizzare i migliori sentimenti del cliente per estendere la cooperazione e l’atteggiamento solidale verso le altre persone. Imparare a donare se stessi generosamente, accettandone i rischi necessari. Risveglio del sentimento di uguaglianza.

  • 11. INDIRIZZARSI VERSO UNA META

Stimolare il cliente ad abbandonare le vecchie mete fittizie. Dissolvere lo stile di vita ed adottare nuovi valori. Scoperta di un nuovo orizzonte psicologico.

  • 12. SOSTEGNO E LANCIO

Lanciare il cliente verso un nuovo, creativo, gratificante modo di vivere per se stesso e gli altri. Imparare ad amare la lotta e preferire ciò che non si conosce ancora. Promozione di un percorso di crescita continua per se stessi e gli altri.

delicious | digg | reddit | facebook | technorati | stumbleupon | savetheurl

Filed under: alfred adler,psicologia

Tag:, , , , , , , , , , , , ,

Lascia un commento

, (Hidden)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TrackBack URL  |  RSS feed for comments on this post.